Lucio Piccolo a Capo d’Orlando

ITINERARI LETTERARI

LUCIO PICCOLO A CAPO D’ORLANDO

“Silvestri le prime rampe, quando svolti alla terza intorno t’è l’aria del monte come non altrove”

Lucio Piccolo, poeta colto e raffinato, cugino di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, scelse come luogo privilegiato per condurre la sua appartata vita, la villa di famiglia sulla collina di Capo d’Orlando.

Fu nel 1978 che venne inaugurata la Casa Museo di Villa Piccolo. In esso sono custodite testimonianze relative alla vita e all’opera del poeta e a quella dei due fratelli Casimiro, pittore e fotografo, e Agata, esperta di Botanica. All’interno della Villa si trova anche la camera in cui soggiornava l’autore del Gattopardo, che spesso si recava a trovare i cugini alla Villa.

Di notevole interesse è il parco che circonda la villa, realizzato con specie rare di piante provenienti da ogni parte del mondo, un “orto botanico in miniatura”. Alla sommità del giardino si trova un curioso luogo: il “cimitero dei cani” che avevano vissuto con i fratelli. Nella foresteria vi è adesso un caffè letterario, dove vengono organizzati eventi culturali.