Palermo: i luoghi di Tomasi di Lampedusa

ITINERARI LETTERARI

PALERMO: I LUOGHI DI TOMASI DI LAMPEDUSA

..e la torva Palermo stessa si stendeva acquetata attorno ai conventi come un gregge al piede dei pastori

Palermo, con le sue case “oppresse dalla smisurata mole dei conventi” e con il suo mare “compatto, oleoso, inerte”, fa da sfondo a buona parte del Gattopardo ed è, inoltre, ricca di luoghi legati alla vita personale del suo autore. Il Palazzo Lampedusa, distrutto dai bombardamenti del ’43 fu la casa dello scrittore e “il palazzo di città” dei Salina.

Nel romanzo si descrive una passeggiata che la famiglia compie per andare a un ballo a Palazzo Ponteleone (nella realtà palazzo Monteleone, su piazza San Domenico, distrutto dalle bombe e al cui posto sorge ora un edificio moderno): si attraversano via Valverde, via dei Bambinai (“così festosa di giorno con le sue bottegucce di figure in cera”).

Nel quartiere della Kalsa sorge il Palazzo Lanza Tomasi (VXIII sec.), dove Giuseppe trascorse gli ultimi anni di vita e poco più avanti l’ex Albergo Trinacria dove il Principe di Salina incontra la morte, “la creatura bramata da sempre”, quando dalle finestre “il rumore del mare si placò del tutto”.