Sciascia tra la gente di Racalmuto

ITINERARI SITI OUTSIDE

SCIASCIA TRA LA GENTE DI RACALMUTO

Il divertente monumento al grande scrittore nella sua città natale

Il monumento che lo scultore Giuseppe Agnello dedicò al suo conterraneo Leonardo Sciascia nel 1996, è un tipico esempio di quella tipologia di statuaria commemorativa che negli anni novanta si è sviluppata in tutto il mondo, e cioè quella che alle geometrie moderniste ha preferito il ritorno della figurazione e l’eliminazione della base per inserirle in mezzo alla gente e non separata passivamente da essa; questi monumenti di solito sono commissionati per onorare il ricordo di letterati e celebrità.

Agnello ha onorato la memoria dell’autore di capolavori come “Il ritorno della civetta”, “Todo Modo” e “Il cavaliere e la morte” raffigurandolo con la sua tipica sigaretta e la mano in tasca mentre cammina sul corso principale del suo paese di origine. La scultura di Agnello è gradevole, discreta e si sposa bene con il contesto, riuscendo ad assolvere il compito del monumento: quello di tenere vivo il ricordo, “come se fosse ancora tra noi”.