Chiesa della SS. Trinità del Cancelliere o della Magione

ITINERARI DEL SACRO

CHIESA DELLA SS. TRINITÀ DEL CANCELLIERE O DELLA MAGIONE

La chiesa fu fondata nel 1191 dal cancelliere del regno normanno Matteo d'Ajello, da cui il nome, ed annessa all'abbazia cistercense contigua. Nel 1197 venne ceduta all'ordine dei Cavaliere Teutonici che ne aumentarono il prestigio. Nel 1782 la chiesa passò ai Borboni che ne ammodernarono la struttura, trasformandola da edificio medievale in neoclassico. Successivamente, per i danneggiamenti subiti fu parzialmente ricostruita. All'esterno la chiesa presenta un portale barocco e un interessante gioco di archi ciechi dietro le absidi. L'interno è a pianta basilicale con tre navate. Gli spazi ampi testimoniano il passato di abbazia, quando il rito era presieduto da tutta la comunità dei monaci. Molto interessante il chiostro cistercense in stile arabo normanno del XII secolo, con i resti di una torre araba.