Leonardo Sciascia a Racalmuto

ITINERARI LETTERARI

LEONARDO SCIASCIA A RACALMUTO

Il paese dalle “povere case ammucchiate ai piedi del castello”

Leonardo Sciascia nacque nel 1921 a Racalmuto, dove ambientò un libro autobiografico (Le parrocchie di Regalpetra). Molti sono i luoghi che nella cittadina evocano lo scrittore, i suoi romanzi e la sua vita privata. Il Castello, di epoca chiaramontana, è descritto ne Le Parrocchie di Regalpietra, nella Chiesa Madre si svolsero i funerali dello scrittore, tra le case accanto alla scalinata di S.Maria del Monte, si trova la sua casa natale e del Circolo Unione di Racalmuto, ancora attivo, Sciascia fu socio.

Nella antica sede della Centrale Elettrica è nata la Fondazione Leonardo Sciascia, istituita dal Comune, a cui lo scrittore ha donato una collezione di ritratti di scrittori, edizioni italiane e straniere dei suoi libri, lettere e circa 2000 volumi della sua biblioteca. Sul corso principale è una statua che ritrae lo scrittore. Poco fuori dalla città si trovano le grotte di fra Diego La Matina, il religioso agostiniano che nel ‘600 riuscì ad uccidere il suo inquisitore e la cui vicenda è raccontata da Sciascia nel romanzo “Morte dell’inquisitore”.